Periplo Familiare

è l'Associazione alla quale
le vittime di errori sanitari
possono ricorrere per avere giustizia
e ottenere il giusto risarcimento

Contattaci al nostro numero verde

Contattaci al nostro numero verde




da oltre20 anni tuteliamo i dirittidei pazienti danneggiati
e dei loro familiari

ULTIME NOTIZIE

Tutte -

  • 20/05/2015 Fonte: lastampa.it

    E' la verita' che non si dice: in corsia ancora troppi errori

    Sarà il fascino del camice bianco, i titoli incorniciati alla parete, l’autorità di un eloquio di fronte al quale, a volte, si resta silenziosi. Ma non è tutto qui: al medico e al suo «tempio» si diventa fedeli, in primis, in cambio di un «patto» che nasce da una richiesta d’aiuto. È necessaria, allora, un’alleanza che vada oltre i protocolli clinici e stabilisca nell’empatia del rapporto medico-paziente un ingrediente fondamentale della cura.
    Vedi articolo
  • 13/05/2015 Fonte: italiaoggi.it

    La prova grava su medici e Asl

    Il paziente deve limitarsi a provare il rapporto con il medico o con la struttura sanitaria e che l'aggravamento o l'insorgenza di una patologia si trovi in rapporto di causalità con l'intervento stesso. Spetta invece al medico o alla struttura sanitaria la dimostrazione che non vi sia stata [...]
    Vedi articolo

 

Non sempre chi deve risarcire il danno è disposto a concludere un accordo bonario. Quello che segue è un elenco di vertenze trattate dai legali della Associazione, che hanno trovato soluzione in una sentenza

A.P. / Osp. M. di Roma

Danno intraparto - Giudizio instaurato avanti il Tribunale Civile di Roma recante R.G. 12365/2012. Pagamento volontario parziale di E 1.000.000,00.

A.B. e A.F. / Pol. U. Roma

Quali eredi di A.F. ritardo diagnosi complicanza post operatoria. Giudizio instaurato avanti il Tribunale Civile di Roma recante R.G. 1999/2011 conclusosi con sentenza che ha riconosciuto il danno liquidando agli eredi la somma complessiva di E 468.058,00.

M.L.T. / ASL L. + Osp. T. di Teramo

Errata esecuzione intervento chirurgico bendaggio gastrico. Giudizio instaurato avanti Tribunale Civile di Lanciano recante R.G. 366/2010 conclusosi con sentenza che ha riconosciuto il danno liquidando all'attrice la somma di E 206.000,00.


I NOSTRI RISULTATI

 

Vedi altri

TOP