Ortopedia

L’associazione Periplo Familiare tutela i diritti dei pazienti danneggiati e dei loro familiari supportandoli prima di tutto nelle giuste azioni da compiere.

Scopri di più

È la disciplina medica che si occupa dell’apparato locomotore, e in particolare, del sistema muscolo-scheletrico. La branca principale è costituita dalla chirurgia ortopedica, che riguarda la cura delle affezioni di ossa, articolazioni, legamenti, tendini, muscoli e nervi.

I casi più frequenti di errori medici che si registrano in ortopedia riguardano l’omessa diagnosi di fratture, lesioni muscolari o tendinee, l’errata esecuzione di interventi chirurgici sulle fratture, l’inserimento di protesi di dimensioni errate e la presenza di infezioni dovute alla mancata sterilizzazione dei ferri chirurgici o della sala operatoria.

Di seguito la lista di alcuni casi interessanti dei quali si è occupata l’Associazione.

Artroprotesi all'anca

L’intervento di artroprotesi all’anca consiste nell’asportazione chirurgica della cavità acetabolare del bacino e della parte prossimale del femore (testa e collo) e nella loro sostituzione con elementi artificiali realizzati in leghe metalliche, materiali plastici e/o ceramiche. La protesi riproduce le parti ossee asportate nella forma e in buona parte, anche nella funzione.

L’intervento di sostituzione protesica dell’anca costituisce un’efficace soluzione biomeccanica a gravi patologie articolari con una sopravvivenza degli impianti che supera il 90% a 10 anni.

Questa procedura consente ai pazienti di risolvere o alleviare sensibilmente il dolore ed il recupero di un’elevata qualità della vita.

Artroprotesi ginocchio

Consiste nella ricostruzione chirurgica dell’articolazione formata dai condili femorali, dal piatto tibiale ed eventualmente dalla rotula, mediante posizionamento di componenti artificiali metalliche e di polietilene. È un intervento che può essere valutato in caso di artrosi, soprattutto nel paziente anziano, che può essere primaria (degenerativa), o secondaria a traumi pregressi o a patologie di tipo infiammatorio che compromettono i movimenti quotidiani e la qualità della vita. Tra le cause più frequenti di danno articolare troviamo anche l’artrite reumatoide e le altre malattie reumatiche e l’emofilia. L’intervento si dimostra necessario, quando la terapia fisica e riabilitativa non è più sufficiente ad attenuare il dolore.

Acromionplastica

Con il termine acromionplastica si intende l’intervento chirurgico di riparazione dell’articolazione acromion-claveare della spalla, che consiste nella regolarizzazione dell’acromion. L’acromion è la porzione della scapola che sporge lateralmente e segna il punto più elevato e laterale del profilo della spalla. Questa prominenza ossea si articola con la clavicola e forma l’articolazione.

L’intervento, sia che venga eseguito come unico trattamento sia come associato ad una riparazione artroscopica della cuffia, deve essere preceduto da un planning preoperatorio, ovvero una valutazione per stabilire esattamente l’ammontare della resezione ossea che verrà poi praticata.

È necessario avere, pertanto, una radiografia in proiezione sulla quale viene evidenziata la porzione.

Neuroma Di Morton

Il neuroma di Morton o metatarsalgia di Morton è una metatarsalgia, ovvero un dolore molto frequente localizzato nella parte anteriore del piede, che colpisce prevalentemente le donne.

Si può manifestare anche bilateralmente e può coinvolgere, nello stesso piede, uno o due raggi plantari. Si tratta di una patologia degenerativa di un nervo plantare, quello situato a livello dell’avampiede in corrispondenza dello spazio fra le teste metatarsali, dove il nervo si divide nei due nervi digitali per le due dita vicine corrispondenti. Il neuroma determina un progressivo aumento di diametro del nervo stesso che prende l’aspetto “a fiasca” per la progressiva proliferazione di tessuto fibroso al suo interno, con assottigliamento e lesione delle fibre nervose.